Creare un piano editoriale per Instagram - Social Media Padova

Tempo stimato di lettura: 6 min

Come creare un piano editoriale (efficace) per Instagram

Ad oggi Instagram non è più il social di un tempo, e non è più possibile considerarlo come una semplice piattaforma di condivisione di foto e video. Instagram, ad oggi, è diventato un canale di marketing veramente potente per tutti i personal brand e le aziende di ogni genere e dimensione che desiderano farsi conoscere, avere maggiore visibilità e attirare a sé sempre più utenti da poter convertire in clienti.

Per fare questo, però, non basta più la bella foto fatta per caso o la pubblicazione casuale dei contenuti, ma serve una strategia mirata e ben organizzata. Il cosiddetto piano editoriale strategico è dunque uno strumento essenziale per poter avere realmente successo. Ecco cosa devi assolutamente sapere.

Cos’è un piano editoriale

Un piano editoriale strategico per Instagram è una guida dettagliata che stabilisce la pubblicazione di contenuti strategici, compresi i temi, i tipi di contenuto, i format e le strategie di coinvolgimento, da utilizzare per coinvolgere le persone in target e raggiungere gli obiettivi del proprio business su Instagram. 

Perché avere un piano editoriale strategico è importante

Utilizzare un piano editoriale strategico per crescere su Instagram è importante per molteplici motivi:

  • Coerenza e professionalità: un piano editoriale ti aiuta a mantenere una presenza costante e professionale su Instagram. Quando il tuo pubblico sa cosa aspettarsi e quando aspettarselo, è più probabile che si impegni con i tuoi contenuti e segua la tua pagina;
  • Migliore coinvolgimento del pubblico: con un piano editoriale ben strutturato, puoi creare contenuti più coinvolgenti e rilevanti per il tuo pubblico. Questo porta a una maggiore partecipazione, commenti, condivisioni e interazioni;
  • Miglioramento delle performance: monitorando i risultati delle tue pubblicazioni e facendo regolari analisi dei dati, puoi adattare e ottimizzare il tuo piano editoriale per massimizzare le performance della tua pagina Instagram.

Cosa fare e sapere prima di creare un piano editoriale

Prima ancora di creare un PED è fondamentale che il personal brand o l’azienda di riferimento abbia ben chiare le proprie caratteristiche e ciò che desidera trasmettere al proprio pubblico. In particolare, è essenziale avere già ben chiare e definite:

  • La Social Brand Identity che comprende tipologia di template, colori, font, stile delle icone e audio mood;
  • Caratteristiche del brand, ovvero pro e contro, punti forti e punti a sfavore;
  • La tipologia di voce del brand, il cosiddetto TOV (Tone of Voice) ovvero il tono di voce;
  • Modalità espressive;
  • Mission;
  • Valori;
  • Target;
  • Obbiettivi.

In aggiunta a questo, prima di creare il proprio PED, è fondamentale fare un’analisi approfondita proprio su Instagram per capire ciò che funziona o meno nel proprio specifico settore. La cosa migliore da fare è quindi fare ricerca sul social per:

  • Parole chiave;
  • Hashtag di settore;
  • Influencer del settore;
  • Competitor.

In questo modo è possibile vedere ciò che stanno già facendo gli altri, cosa funziona e cosa no e, soprattutto, iniziare a ipotizzare idee per i propri contenuti. È infatti importante ricordare sempre che un piano editoriale deve essere frutto di un’analisi approfondita e una strategia ben definita, per questo è importante farsi alcune domande specifiche:

  • Cosa pubblicano i competitor? Cosa funziona e cosa no?
  • Quali sono i trend di settore?
  • Quali sono i bisogni, i desideri, gli interessi delle persone in target?
  • Cosa possiamo produrre in modo sostenibile?

Infine, è essenziale tenere sempre conto di:

  • Apertura e chiusura attività (nel caso di attività stagionali);
  • Stagionalità dei servizi offerti o dei prodotti;
  • Festività e promozioni;
  • Momenti decisionali per i servizi e i prodotti proposti;
  • Trend del momento se in linea con ciò che viene proposto.

Come creare un piano editoriale efficace per Instagram

Per creare un piano editoriale strategico per Instagram metti insieme:

  • Punti forti del brand;
  •  Valori del brand;
  • Topic principali del settore;
  • Una frequenza di pubblicazione sostenibile per te;
  • Obiettivi che desideri raggiungere;
  • Interessi, desideri e bisogni delle persone in target;
  • Formati da utilizzare per la piattaforma specifica.

Con queste informazioni puoi quindi decidere se creare il tuo piano editoriale manualmente, oppure chiedere aiuto alle risorse di intelligenza artificiale come Chat GPT dandogli un PROMPT ben preciso.

Esempio dell’input da dare a Chat GPT: “Agisci come un Social Media Manager esperto e crea un piano editoriale per il ristorante Da Nello con sede nel centro di Padova. Tieni conto di Target: donne e uomini 20-70 anni alto spendenti che vogliono degustare i prodotti tipici veneti. Punti forti: esperienza ventennale, staff cordiale e disponibile, prodotti genuini a km 0, proposte vegetariane e vegane, cucina tipica veneta. Topic: piatti tipici veneti, serate a tema, organizzazione eventi, qualità dei prodotti a km 0. Obiettivi: awareness, prenotazioni, retention. Frequenza: 3 post a settimana e 2 stories al giorno. Valori: attenzione alle materie prime, inclusione, attenzione all’ambiente, professionalità”.

Personalizzando questo esempio con tutte le informazioni inerenti al proprio brand, Chat GPT può fornire un piano editoriale efficace e dettagliato da analizzare e modificare laddove vi siano parti ritenute non adatte. Ricorda che, nonostante la potenza dell’intelligenza artificiale, una valutazione critica successiva di ciò che viene proposto è sempre fondamentale.

Quali rubriche strategiche scegliere per Instagram?

Ricorda di scegliere rubriche strategiche, ripetibili e sostenibili nel tempo, le quali potrebbero ad esempio comprendere tutorial, nuovi arrivi, consigli, preparazioni, dietro le quinte, fornitori, testimonial, domande frequenti, miti da sfatare, news, prima e dopo, quiz, anteprime, prodotti, eventi, presentazione dello staff, packing e unpacking e chi più ne ha più ne metta.

Ricicla i contenuti in maniera strategica

È fondamentale non sottovalutare la potenza del riciclo, il che non significa ri-postare contenuti già pubblicati in passato esattamente così come sono, ma semplicemente riutilizzare in maniera diversa tutti i contenuti legati al brand che possano essere compatibili con il proprio PED e gli obiettivi da raggiungere.

Questo significa che contenuti come articoli del blog, libri, estratti, brochure, pdf o post social che hanno funzionato, possono essere declinati in altri contenuti come script video, didascalie per i social, caroselli, idee per i reel, idee per le storie e molto altro. Non si tratta dunque di un copia e incolla ma di una rielaborazione strategica del materiale già creato in precedenza. Una tecnica che permette di risparmiare molto tempo e valorizzare ancor di più i propri contenuti.

Anche in questo caso, Chat GPT può essere d’aiuto. Esempio: “A partire da questo articolo creami 8 card per un carosello Instagram, la prima card deve essere il titolo. Usa frasi e testi brevi mantenendo il tone of voice dell’articolo: [qui incolli il testo dell’articolo]”

Con questo PROMPT, Chat GPT può fornire delle ottime idee per la creazione del carosello.

Utilizza un mix di formati e mettici la faccia

Nella creazione del PED per Instagram, ricorda che è sempre consigliato utilizzare un mix di formati:

  • Stories: per avere più possibilità di conversione diretta, retention e interazione diversificata;
  • Foto: per shot singoli;
  • Caroselli: per avere maggiore possibilità espressiva, commenti, retention e consideration;
  • Reel: per avere più possibilità espressive, nella reach organica e di awareness; 
  • Video: da 1 secondo a 60 minuti (ricorda che se hanno una durata minore di 15 minuti vengono trasformati automaticamente in Reel.

Infine, ricorda di metterci la faccia. È statisticamente provato che apparire velocizza moltissimo il processo di crescita, facilita il legame la fiducia con la propria community, aumenta di molto l’engagement, e può incidere in maniera importante sui risultati delle campagne.

La vera regola di un buon PED è riuscire a bilanciare contenuti che servono per ampliare la copertura e l’interazione, contenuti essenziali per migliorare e aumentare la considerazione del brand e altri contenuti utili a stimolare la conversione. Monitora gli Insight è fondamentale per avere sempre sotto controllo l’andamento della propria strategia.

Ricorda, infine, di mantenere sempre un engagement pro-attivo interagendo a tua volta con la community in target, seguendo gli utenti in target, avviando collaborazioni strategiche e attività di influencer marketing e educando la sezione esplora con ricerche mirate per il tuo settore.

Enrico Rudello - Consulente Marketing Padova

Autore

Enrico Rudello

Sono Enrico Rudello, esperto Consulente di Marketing con un focus specifico sul Marketing Sanitario. Dal 2016, guido Itaca Lab, specializzata nella promozione della visibilità online per strutture sanitarie e professionisti del settore medico. Il nostro obiettivo è chiaro: posizionare i nostri clienti in cima alle preferenze dei loro pazienti attraverso strategie di marketing digitale mirate e efficaci.

La nostra expertise non si ferma qui. Tramite RUÈN, ampliamo il nostro raggio d'azione supportando aziende commerciali nella definizione e nell'implementazione di strategie comunicative capaci di generare coinvolgimento e acquisire nuovi clienti. Collaboro attivamente con enti di formazione di primo piano per equipaggiare i giovani talenti con le competenze necessarie a navigare con successo nel panorama digitale odierno

Altri articoli 
  • Reel Instagram: quali sono i tipi migliori e come crearli

    Reel Instagram: le tipologie di video più efficaci e come realizzarle

    Instagram, con i suoi Reel, è la piattaforma ideale per video creativi e coinvolgenti. Le tipologie di video principali sono: POV, motivazionali, informativi e vlog, ognuno con specifiche strategie per connettersi e coinvolgere il pubblico.

    Continua a leggere

  • Best practice per gestire al meglio le email e le pagine di destinazione

    Le email e le pagine di destinazione sono alcuni esempi […]

    Continua a leggere

  • Definire e gestire l'identità del marchio per il successo aziendale

    Cultura, Identità e Immagine: i pilastri del branding moderno

    Approfondisci l'importanza di cultura, identità e immagine nella costruzione di un marchio influente e come queste componenti possono attrarre clienti fedeli.

    Continua a leggere

  • 5 tips per sviluppare una forte strategia di Social Media Marketing

    Lo sviluppo di una solida strategia di Social Media Marketing contribuirà ad aumentare la consapevolezza del marchio, ad aumentare il followership, a indirizzare il traffico verso il tuo sito web e a generare lead ed engagement per la tua canalizzazione di vendita.

    Continua a leggere