Instagram Follower Audit

Tempo stimato di lettura: 7 min

Instagram Follower Audit: come valutare la qualità della tua community

Ecco una verità che molte persone fanno ancora finta di non sentire: avere tanti follower su Instagram non basta più per avere successo.

Ebbene sì, ad oggi il vero parametro che può fare la differenza dal punto di vista dei follower è la loro qualità, non certo la quantità. Ovviamente, avere un gran numero di follower può aumentare e migliorare sia la reputazione del brand stesso che la visibilità e, di conseguenza, anche il proprio business. Ma questo solo se i follower in questione sono anche di qualità e di valore. In altre parole, avere tantissimi follower ma falsi, del tutto fuori target, e neanche lontanamente interessati a ciò che offri, non serve assolutamente a nulla.

Ma come si fa a capire se i propri follower, o quelli degli altri, sono effettivamente di qualità oppure no? Per fare questo ci viene in aiuto la cosiddetta Follower Audit. Di cosa si tratta? Vediamolo.

Cos’è la Follower Audit

La Follower Audit è un processo di analisi che consente di valutare la qualità dei follower di un account su Instagram. Questo tipo di audit si concentra su vari aspetti, tra cui l’autenticità dei follower, il loro coinvolgimento con i contenuti e la loro rilevanza per il settore o l’argomento dell’account. Si tratta di un’analisi ad oggi fondamentale per poter avere successo su Instagram.

Quando è utile una Follower Audit

In generale, possiamo affermare che una Follower Audit sia utile sempre e a chiunque sia interessato a far conoscere il proprio personal brand o la propria azienda tramite social. Entrando poi nel particolare, una Follower Audit può essere particolarmente utile quando:

  • prendi nuovi clienti e vuoi essere sicuro che la follower base sia in target;
  • vuoi mettere in pratica delle campagne di acquisizione follower;
  • hai una reach organica molto bassa;
  • nonostante i tanti follower hai un tasso di interazione molto basso (soprattutto nei commenti);
  • vuoi capire se gli account che ti seguono sono reali oppure fittizi;
  • vuoi analizzare gli account dei competitor perché vedi nomi e movimenti strani.

Perché la Follower Audit è importante

Fare regolarmente un’analisi approfondita dei follower è dunque un’azione molto importante per crescere su Instagram in maniera costante e dare al proprio brand la possibilità di farsi conoscere dalle persone giuste. Ma, entrando, ancora più nel particolare, una Follower Audit è essenziale perché ti permette di:

  • valutare l’efficacia della strategia di crescita: una follower audit fornisce informazioni cruciali sulla crescita del tuo account nel tempo. Puoi valutare se le tue azioni di crescita, come la pubblicazione di contenuti, l’uso degli hashtag, la collaborazione con altri account, stanno portando a un aumento di follower di qualità;
  • identificare i follower falsi o inattivi: è comune accumulare follower falsi o inattivi su Instagram, che non interagiscono con i tuoi contenuti. Una follower audit fatta bene ti aiuta a individuare e rimuovere questi follower, mantenendo il tuo pubblico più rilevante e impegnato;
  • misurare l’engagement reale: non tutti i follower interagiscono regolarmente con i tuoi contenuti. Una follower audit può aiutarti a valutare l’engagement reale, il che è cruciale per misurare l’efficacia della tua strategia di contenuti e identificare opportunità per migliorare l’interazione;
  • migliorare l’efficacia delle collaborazioni: se collabori con altri account o influencer, è importante che il loro pubblico sia autentico e coinvolto. Una follower audit ti permette di valutare la qualità dei follower dei potenziali partner di collaborazione;
  • ottimizzare le campagne pubblicitarie: se stai investendo in pubblicità su Instagram, conoscere la qualità dei tuoi follower ti aiuta a creare campagne più mirate e ad ottenere un migliore ritorno sull’investimento.

Cosa sapere sulla Follower Audit

Prima di partire con le fasi dell’analisi, è importante essere a conoscenza di alcune semplici informazioni. Prima di tutto, ricorda che sia su Instagram che su Facebook la composizione della base follower di un account è molto importante, meno invece in altri social come TikTok, dove ritrovarsi con follower di scarsa qualità è però molto semplice.

Purtroppo, ancora oggi il mercato dei follower fasulli è molto florido, e sono molte le persone che credono che acquistare follower in massa per fare numero sia la tecnica migliore per avere successo su Instagram. Ecco, in realtà non c’è nulla di più sbagliato, proprio per i motivi che abbiamo già sottolineato. Altre volte, invece, i follower fake vengono acquisiti per errore (magari per una campagna follower troppo ampia o fuori target) e ritrovarsi con un gran numero di follower fasulli o totalmente fuori target per un profilo non è mai una buona cosa.

Come riconoscere un follower fake

Prima di tutto occorre fare una premessa: al giorno d’oggi, i metodi per acquisire fake follower sono sempre più sofisticati e non sempre è quindi semplice distinguere un follower fittizio da uno reale. Tuttavia, vi sono alcuni dettagli a cui fare attenzione e che potrebbero effettivamente indicare che in quel profilo qualcosa di strano effettivamente c’è. Ecco a cosa fare attenzione:

  • generalmente i follower fake o di scarsa qualità interagiscono nei commenti solo con reazioni e formule standard come frasette fatte e ripetitive oppure solo emoji;
  • l’account appare nuovo e completamente vuoto (magari anche con un nome strano o incomprensibile);
  • i contenuti del profilo sono pochissimi oppure tutti molto simili (quasi copia e incolla) e di scarso valore;
  • c’è una differenza sostanziale tra following e follower, ovvero un gran numero di persone seguite e pochissimi follower;
  • pochissime interazioni;
  • tantissimi follower a loro volta sospetti.

Ovviamente non si tratta di parametri infallibili, ma solamente di alcuni dettagli a cui prestare maggiormente attenzione per capire la qualità di un determinato profilo.

Come capire se un account ha acquistato follower

Come per i profili fake, anche capire se un account ha tanti follower solamente perché acquistati in massa non è sempre semplice. Anche in questo caso, però, si può fare attenzione ad alcuni precisi dettagli sospetti:

  • è presente un alto numero di follower ma il profilo ha un basso engagement rate;
  • vi è una crescita improvvisa e molto alta di follower con, talvolta, una successiva decrescita importante e costante;
  • la maggior parte dei follower presentano a loro volta tanti following, ma pochissimi follower e pochi contenuti;
  • i profili dei follower appaiono palesemente finti con profilo palesemente con immagine stock per il profilo;
  • i profili dei follower appaiono totalmente fuori target sia come nazionalità (spesso sono stranieri) che per tipologia e interessi.

Le fasi di una buona Follower Audit

Quali sono le fasi per una Follower Audit efficace?

1. Raccolta del campione di account

La prima cosa da fare è raccogliere dalla propria follower base (o quella dell’account che si desidera analizzare) un determinato numero di profili campione. 20, 40, 60 o più, il numero è ovviamente a propria discrezione. La cosa fondamentale è cercare di prenderli qua e là, e non basarsi solamente sugli ultimi follower acquisiti, ma andando anche indietro nel tempo. Inoltre, è fondamentale escludere dal campione i profili blindati o privati, dai quali è quindi difficile avere informazioni.

2. Analisi dei profili campione

La seconda fase consiste dunque nell’analizzare attentamente i profili scelti sulla base di parametri significativi come genere, età, interessi, lavoro, hobby e ciò che può fare la differenza per il tuo business. Allo stesso tempo è fondamentale porsi queste domande:

  • il profilo sembra di una persona reale?
  • è in target per luogo?
  • è in target per genere?
  • è in target per età?
  • è in target per interessi?
  • è in target per il lavoro?

In questo modo ottieni tutti i parametri che servono per poter formulare un risultato finale.

3. Risultato e definizione strategia

L’ultima fase prevede l’analisi del risultato finale e la conseguente definizione di una strategia. Alla fine della follower Audit è infatti possibile ritrovarsi davanti a tre scenari differenti:

  • La follower base risulta di qualità e in target: ottima partenza, non rimane che continuare così e acquisire nuovi follower mantenendo questo ottimo standard;
  • La follower base presenta piccole tracce di profili fake o fuori target: in questo caso è possibile intervenire rimuovendo questi profili manualmente e successivamente partire con una nuova campagna mirata di acquisizione follower in target sia on che offline;
  • La follower base risulta avere per la maggior parte profili fake o totalmente fuori target: questa è senza dubbio la prospettiva peggiore e, di conseguenza, la cosa più logica da fare in questi casi sarebbe mollare del tutto l’account e ricominciare da capo, proprio perché si tratta ormai di un account compromesso e molto difficile da salvare. In alternativa, se proprio non si vuole rinunciare all’intero profilo è bene eliminare in massa tutto ciò che appare fake o totalmente fuori target e iniziare una forte campagna di acquisizione follower in target. Questo con la consapevolezza che potrebbe però volerci molto tempo prima di risanare il profilo.

In conclusione, una Instagram follower audit fornisce una panoramica approfondita della base di follower di un account e può essere utile per ottimizzare la strategia di contenuti, identificare opportunità di crescita e migliorare complessivamente il tuo successo su Instagram.

Enrico Rudello - Consulente Marketing Padova

Autore

Enrico Rudello

Sono Enrico Rudello, esperto Consulente di Marketing con un focus specifico sul Marketing Sanitario. Dal 2016, guido Itaca Lab, specializzata nella promozione della visibilità online per strutture sanitarie e professionisti del settore medico. Il nostro obiettivo è chiaro: posizionare i nostri clienti in cima alle preferenze dei loro pazienti attraverso strategie di marketing digitale mirate e efficaci.

La nostra expertise non si ferma qui. Tramite RUÈN, ampliamo il nostro raggio d'azione supportando aziende commerciali nella definizione e nell'implementazione di strategie comunicative capaci di generare coinvolgimento e acquisire nuovi clienti. Collaboro attivamente con enti di formazione di primo piano per equipaggiare i giovani talenti con le competenze necessarie a navigare con successo nel panorama digitale odierno

Altri articoli 
  • Come costruire una Brand Identity - Agenzia Comunicazione Padova

    Come costruire una Brand Identity? Quali sono i suoi valori?

    L'articolo discute l'importanza di sviluppare una brand identity forte e coerente, essenziale per distinguersi in un mercato sovraccarico e per costruire una connessione emotiva duratura con il pubblico.

    Continua a leggere

  • Le competenze di un Social Media Manager

    Guida per capire cosa fa un Social Media Manager

    Un Social Media Manager (SMM) è vitale per la comunicazione digitale, essendo responsabile non solo della creazione di contenuti ma anche della gestione delle interazioni in tempo reale, trasformando follower in ambasciatori del marchio.

    Continua a leggere

  • Come fare ricerca di parole chiave per fare SEO: guida per princepianti – I parte

    Mentre Google ci tiene al passo con tutti gli aggiornamenti degli algoritmi che continuano a trasmettere, una cosa è abbastanza coerente per i marketer inbound che cercano di ottimizzare i loro siti web per la ricerca: la ricerca di parole chiave.

    Continua a leggere

  • Mailchimp: come mandare Newsletter in modo professionale e veloce

    Mailchimp è un dei più utilizzati servizi on line di gestione delle Newsletter. Mailchimp lo fa in modo professionale, estremamente veloce e intuitivo.

    Continua a leggere