Ecco come ottimizzare il tuo profilo Instagram

Tempo stimato di lettura: 11 min

Profilo Instagram di successo? Ecco come ottimizzarlo

Al giorno d’oggi, Instagram è molto più di una semplice piattaforma per condividere foto e video. Negli anni è diventato uno strumento di marketing e promozione molto potente, sia per le aziende che per i personal brand che desiderano raggiungere un vasto pubblico. Per avere successo su questa piattaforma, però, è prima di tutto fondamentale ottimizzare al meglio ogni aspetto del proprio profilo.

Occorre pensare a Instagram come un biglietto da visita che sia in grado di presentare al meglio il brand e far capire nell’immediato ciò che differenzia la tua attività da un’altra dello stesso settore. Di conseguenza, dall’immagine del profilo alla Bio, dal feed agli highlight, ogni elemento può contribuire a creare una forte e riconoscibile presenza online. Ecco una guida dettagliata su come ottimizzare il tuo profilo Instagram per massimizzare il tuo successo.

Tipologie di account su Instagram

Prima di tutto occorre fare una differenziazione tra le tre tipologie di account che Instagram permette di sottoscrivere, ognuna con caratteristiche e funzionalità specifiche progettate per soddisfare le esigenze di vari utenti, marchi e aziende. La scelta dell’account giusto è infatti la base da cui partire per creare un profilo di successo.

Account personale

La prima possibilità offerta da Instagram è l’account personale, destinato a persone che desiderano condividere la propria vita, gli interessi e le passioni con amici, familiari e follower. Gli account personali offrono funzionalità standard come la possibilità di pubblicare foto e video con accesso totale agli audio, interagire con altri utenti tramite like, commenti e messaggi diretti, nonché la possibilità di utilizzare le storie e le dirette inserendo anche dei link.

Allo stesso tempo, questi account non permettono di inserire opzioni di contatto o indirizzo, di avere uno shop, gli insights e nemmeno di creare campagne Ads. Si tratta dunque di una tipologia di profilo pensata per i privati e per chi sostanzialmente non ha obiettivi di business ma utilizza Instagram in maniera creativa, personale e amatoriale.

Account creator

La seconda possibilità offerta da Instagram è l’account creator, progettato per influencer, creator di contenuti e persone che desiderano letteralmente costruire, creare, sviluppare e gestire la propria presenza online. Gli account creator offrono molteplici funzionalità e sono ottimizzati per le esigenze specifiche dei creator di contenuti. Ad esempio, forniscono accesso a strumenti di collaborazione con i marchi, come branded content e insights avanzati sulle performance delle sponsorizzazioni.

Allo stesso tempo offrono l’opzione display categoria per tematizzare il profilo, permettono di avere uno shop, di sviluppare campagne Ads, di avere totale accesso agli audio e a strumenti dedicati, di inserire link nelle stories e offrono diverse opzioni di monetizzazione. In altre parole, la scelta migliore per i personal brand, ovvero per chi ha un proprio brand e desidera creare una presenza online forte, visibile e riconoscibile con obiettivi di business senza necessariamente essere un’azienda.

Account business

La terza opzione proposta da Instagram è l’account business pensato per le aziende e i professionisti che desiderano in particolare promuovere i propri prodotti, servizi o attività. Gli account business offrono funzionalità aggiuntive rispetto agli account personali, come la possibilità di aggiungere informazioni di contatto come l’indirizzo email, il numero di telefono e la posizione.

Inoltre, forniscono accesso a strumenti di analisi avanzati, come Insights, che consentono di monitorare le prestazioni dei post e comprendere meglio il proprio pubblico di riferimento. Allo stesso tempo, questa tipologia permette di inserire l’opzione display categoria, i link nelle stories, di avere uno shop e di creare campagne Ads esattamente come un account creator. La grande differenza con l’account creator consiste nella possibilità di avere accesso solo agli audio business Royalty-free e dunque con qualche limitazione in più.

Dal punto di vista della visibilità organica non cambia nulla, perché Instagram non tende a premiare una certa tipologia di account rispetto ad un’altra, ma la scelta giusta è fondamentale per poter avere tutti gli strumenti necessari ad accrescere il proprio business online e a raggiungere gli obiettivi prefissati. Ergo: fai la scelta giusta, ovvero quella che meglio si adatta alle tue esigenze.

Elementi fondamentali di un profilo Instagram di successo: come ottimizzarli

Dopo aver scelto la giusta tipologia di account, è fondamentale ottimizzare correttamente tutti gli elementi che vanno a comporre il profilo Instagram. Ma quali sono i fondamenti a cui prestare più attenzione e che possono fare la differenza tra un profilo esistente e un profilo di successo?

  • Keyword (parole chiave)
  • Username e nome
  • Immagine del profilo
  • Bio
  • Link
  • Highlight (storie in evidenza)
  • Feed
  • Caption (didascalie)
  • Alt Text

Quelli appena citati sono tutti gli elementi che Instagram può utilizzare per indicizzare i contenuti e di conseguenza tematizzare il tuo profilo per renderlo visibile alle persone giuste, che potrebbero essere concretamente interessate a ciò che offri.

Keyword: le parole chiave fondamentali per il tuo business

Prima ancora di ottimizzare gli altri elementi, è fondamentale avere ben chiare quelle che sono le parole chiave legate al proprio brand e al proprio business, le quali potranno essere poi utilizzate in maniera strategica proprio all’interno del profilo per essere correttamente indicizzati e tematizzati, ottenendo quindi una migliore visibilità.

Ma come si trovano le parole chiave adatte al proprio business? Le strade sono due: farlo personalmente o chiedere aiuto a strumenti di intelligenza artificiale come Chat GPT.

Nel primo caso basta fare una lista delle principali parole chiave in grado di identificare il proprio brand, il settore di appartenenza, la zona ed eventuali eventi se rilevanti, eventuali personaggi legati al brand, nomi e tipologie di prodotti o servizi offerti. Insomma, tutto ciò che effettivamente descrive in maniera mirata ciò che fai e ciò che sei.

Nel secondo caso è invece possibile chiedere un piccolo aiuto a strumenti come Chat GPT che, partendo da un tuo input preciso, possono fornirti una lista di keyword mirate da utilizzare. Tutto ciò che occorre fare è fornire a Chat GPT un PROMPT, ovvero un input testuale che serve per avviare una conversazione o richiedere una risposta da parte del modello di linguaggio GPT.

Ad esempio, puoi copiare e incollare su Chat GPT la descrizione del tuo brand o della tua attività (che dovrebbe essere completa di informazioni che indicano chi sei, cosa fai, qual è la tua mission, cosa proponi, il target ecc) e dare all’Intelligenza artificiale un compito di questo tipo: “Agisci come un social media manager esperto, a partire da questa descrizione compilami una lista di parole chiave per ottimizzare post e contenuti in ottica SEO su Instagram per questa [qui inserisci il tipo di attività]”.

In questo modo, Chat GPT ti fornirà una lunga lista di Keyword mirate che tu dovrai poi analizzare e scremare per trovare quelle che meglio descrivono il tuo brand e utilizzare in maniera strategia all’interno del profilo Instagram.

Username e nome del profilo Instagram

L’username e il nome del profilo Instagram devono essere prima di tutto coerenti e riconoscibili. Va da sé che chiamare il profilo di un negozio di vestiti “Profumo di pane” non può che confondere sia gli utenti che lo stesso algoritmo di Instagram. Cerca di utilizzare le parole chiave pertinenti e scegli nomi che siano facili da ricordare e che rappresentino correttamente il tuo brand.

Immagine del profilo

Per emergere in un contesto super competitivo come quello di Instagram è fondamentale essere riconoscibili nell’immediato, e per questo è essenziale avere una precisa social visual identity. In questo rientra anche l’immagine del profilo che deve necessariamente essere chiara, riconoscibile, ben fatta e rappresentativa del tuo marchio o della tua personalità. Puoi utilizzare una foto personale ben illuminata, professionale e di alta qualità oppure il logo aziendale.

Biografia

La Bio di Instagram è un altro elemento fondamentale per permettere agli utenti di comprendere nell’immediato chi sei e cosa offri e all’algoritmo di indicizzare, tematizzare il tuo profilo e mostrarti a un pubblico in target.

Scrivi quindi una breve biografia coinvolgente che descriva chi sei, cosa fai e cosa offre di diverso il tuo brand rispetto agli altri. Utilizza parole chiave pertinenti per aumentare la visibilità del tuo profilo nei risultati di ricerca e, alla fine, includi una call to action chiara che incoraggi i visitatori a seguire il tuo profilo o cliccare su un determinato link.

Per scrivere la Bio, come nel caso delle keyword, poi chiedere aiuto a programmi come Chat GPT inserendo un PROMPT preciso. Esempio: “Agisci come un Social Media Marketer esperto e crea una Bio per un profilo Instagram di massimo 150 caratteri per un negozio di scarpe a Milano identificando le parole chiave da questa descrizione [inserisci descrizione del negozio] Usa un tono amichevole e conclusi con una CTA che inviti a visitare il negozio”.

Ricorda, inoltre, che la Bio deve essere dinamica e deve quindi cambiare più o meno regolarmente ogni volta che ci sono promozioni, eventi importanti o diverse stagionalità, cercando così di creare sempre maggiori conversioni.

Link in Bio

Al termine della Biografia è possibile inserire un link, e questo è uno spazio che deve essere utilizzato in maniera strategica. La maggior parte dei brand tende a mettere il link della Homepage del proprio sito web di riferimento, senza sapere che non c’è nulla di più sbagliato. Mettere un link di quel tipo significa, infatti, disperdere traffico potenzialmente caldo di qualcuno che potrebbe convertire su una pagina che non è invece pensata per questo e in genere nemmeno ottimizzata.

Il link deve essere usato in modo strategico e uno dei modi migliori per farlo è utilizzare piattaforme che permettano di creare delle piccole landing page con le call to action principali collegate a molteplici link per indirizzare il traffico nel modo giusto e generare conversioni. Al giorno d’oggi ci sono tantissimi programmi che permettono di farlo: Link.tree, Pallyy, Shorby e molti altri.

Highlight (storie in evidenza)

Gli highlight sono le storie in evidenza, diventate negli ultimi anni un punto strategico e fondamentale per ogni profilo Instagram. Si tratta di elementi molto importanti che devono avere una coerenza grafica (sempre basata sulla propria visual identity) e riflettere i diversi aspetti del tuo marchio o della tua attività. In particolare, le storie in evidenza sono il luogo giusto per dare visibilità a promo, eventi, campagne, tutorial, recensioni e opinioni dei clienti e iniziative speciali.

Feed e Alt Text

Il feed è la vera e propria vetrina del tuo profilo Instagram, ovvero la griglia in cui appaiono post, caroselli, reel e, in generale, i contenuti che pubblichi. La cosa più importante è ricordare che, anche in questo caso, le parole d’ordine sono coerenza e riconoscibilità. Sempre seguendo la propria visual identity, occorre mantenere coerenza nell’estetica e nel tema anche del feed per creare un’esperienza visiva accattivante. Questo significa avere sempre ben chiari elementi come template, colori, filtri, modi di scrivere, font, modalità visive e molto altro, tutto ciò che rende riconoscibile il tuo brand e che deve sempre mantenere una certa coerenza.

Ricorda inoltre di utilizzare una combinazione di foto, video e grafiche che riflettano la tua identità o il tuo marchio, cercando quindi di proporre contenuti diversificati di alta qualità, interessanti, utili e possibilmente in grado di differenziarti dalla massa. Infine, ricorda di “pinnare”, ovvero bloccare nella parte alta del tuo feed, i tre contenuti che ritieni maggiormente rilevanti.

Quando si inseriscono contenuti nel feed, è fondamentale inserire anche un parametro che molti tendono a sottovalutare: l’Alt Text. Si tratta di un parametro presente nelle impostazioni avanzate da poter inserire durante la pubblicazione, che serve per descrivere accuratamente il contenuto delle tue immagini per le persone con disabilità visive. Allo stesso tempo, però, è un elemento che Instagram utilizza per indicizzare il tuo contenuto, per questo è fondamentale inserire al suo interno le parole chiave pertinenti.

Caption (didascalie)

Infine, ogni contenuto deve essere accompagnato da una caption, ovvero una didascalia che non va a sostituirsi all’immagine ma l’accompagna e aggiunge qualcosa in più. Scrivi didascalie coinvolgenti e informative che aggiungano valore al tuo contenuto, senza però dilungarsi troppo. Instagram è infatti un social che si basa prettamente sull’immagine (in movimento o meno) e la maggior parte delle persone presenti non ha dunque voglia di leggere righe infinite di testo. Non dimenticare inoltre di inserire degli spazi ed evitare i muri di testo.

Infine, non dimenticare mai di utilizzare anche nella caption le parole chiave pertinenti e le call-to-action adatte a incoraggiare l’interazione e l’engagement da parte dei tuoi follower. Puoi eventualmente inserire anche alcuni hashtag mirati, ma su questo argomento ci sarebbe da dire molto di più.

Ottimizzare questi elementi sul tuo profilo Instagram ti aiuterà a massimizzare la tua visibilità, l’engagement e il successo complessivo sulla piattaforma. Assicurati di monitorare regolarmente le prestazioni del tuo profilo e apportare eventuali aggiustamenti in base ai feedback e ai risultati ottenuti.

Enrico Rudello - Consulente Marketing Padova

Autore

Enrico Rudello

Sono Enrico Rudello, esperto Consulente di Marketing con un focus specifico sul Marketing Sanitario. Dal 2016, guido Itaca Lab, specializzata nella promozione della visibilità online per strutture sanitarie e professionisti del settore medico. Il nostro obiettivo è chiaro: posizionare i nostri clienti in cima alle preferenze dei loro pazienti attraverso strategie di marketing digitale mirate e efficaci.

La nostra expertise non si ferma qui. Tramite RUÈN, ampliamo il nostro raggio d'azione supportando aziende commerciali nella definizione e nell'implementazione di strategie comunicative capaci di generare coinvolgimento e acquisire nuovi clienti. Collaboro attivamente con enti di formazione di primo piano per equipaggiare i giovani talenti con le competenze necessarie a navigare con successo nel panorama digitale odierno

Altri articoli 
  • Cos'è Google Ads (Google AdWords)

    Come funziona Google Ads (Adwords)

    Google Ads gioca un ruolo cruciale nell'aumentare la visibilità di un'azienda, offrendo campagne personalizzate e targeting preciso. Questo strumento di advertising digitale è essenziale per raggiungere clienti potenziali nel momento esatto del loro interesse.

    Continua a leggere

  • Ottieni successo su Instagram con follower di qualità

    Come acquisire follower di qualità su Instagram (e avere successo)

    Avere un seguito numeroso su Instagram non basta più per il successo; è cruciale avere follower di qualità, cioè persone reali, attive e interessate, che possono diventare clienti o sostenitori fedeli. I follower di qualità aumentano l'autenticità e l'efficacia del coinvolgimento, fondamentali per la credibilità e le conversioni del brand.

    Continua a leggere

  • Creare un piano editoriale per Instagram - Social Media Padova

    Come creare un piano editoriale (efficace) per Instagram

    Instagram non è più solo una piattaforma di condivisione di foto e video, ma un potente canale di marketing per personal brand e aziende, richiedendo una strategia ben organizzata per avere successo.

    Continua a leggere

  • Quali sono le parole chiave per fare SEO: guida parte II parte

    Mentre Google ci tiene al passo con tutti gli aggiornamenti degli algoritmi che continuano a trasmettere, una cosa è abbastanza coerente per i marketer inbound che cercano di ottimizzare i loro siti web per la ricerca: la ricerca di parole chiave.

    Continua a leggere