Reel Instagram: quali sono i tipi migliori e come crearli

Tempo stimato di lettura: 8 min

Reel Instagram: le tipologie di video più efficaci e come realizzarle

Instagram è diventato uno dei luoghi più interessanti per la condivisione di contenuti video di vario genere. Tra le varie opzioni a disposizione degli utenti, i Reel sono ad oggi il formato di maggiore rilevanza, in grado di offrire un terreno fertile per esprimere la propria creatività, coinvolgere il pubblico e promuovere il proprio brand. Ecco allora le principali tipologie di video da poter creare per avere successo.

Tipologie di Reel Instagram

Su Instagram, emergono al giorno d’oggi 4 tipologie principali di video Reel: Video POV (Point of View), Video Motivazionali, Video Informativi e Video Vlog. Ecco cosa sono e come realizzarli in modo efficace e coinvolgente.

Video POV (Point of View)

I video POV offrono uno sguardo diretto e soggettivo sulle esperienze quotidiane e personali. Permettono agli spettatori di immergersi nelle situazioni vissute dall’autore del video, creando un forte legame empatico.

I Video POV possono essere utilizzati per:

  • Mostrare esperienze personali: i video POV sono un mezzo potente per condividere momenti significativi della propria vita quotidiana o esperienze personali. Dalla colazione mattutina al tramonto sul mare, ogni momento può diventare un’opportunità per coinvolgere il pubblico;
  • Mostrare interazioni sociali: le interazioni con amici, familiari o anche estranei possono essere narrate attraverso un video POV, permettendo agli spettatori di vivere l’esperienza con te. L’approccio soggettivo crea un senso di vicinanza e connessione;
  • Condividere empatia e solidarietà: i video POV possono essere utilizzati per condividere esperienze personali che suscitano empatia e solidarietà. Parlando apertamente di sfide personali o momenti di vulnerabilità, è possibile creare un legame autentico con il pubblico;
  • Coinvolgere il pubblico: Oltre a intrattenere, i video POV sono in grado di generare maggiori interazioni e condivisioni. Invita gli spettatori a commentare e condividere le proprie esperienze simili, creando così una comunità attiva e partecipativa.

Esempio: Mattia Stanga, noto per i suoi video POV, ha conquistato milioni di follower grazie alla sua comicità e all’ironico utilizzo delle dinamiche sociali. Attraverso uno stile unico e autentico, è riuscito a creare una connessione profonda con il suo pubblico, trasformando le sue esperienze personali in contenuti condivisibili e coinvolgenti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mattia Stanga (@mattia_stanga)

Video Motivazionali

I video motivazionali sono brevi filmati progettati per ispirare e “sollevare il morale” degli utenti. Attraverso discorsi, citazioni ed esperienze di vita positiva, accompagnate dalla musica adatta e immagini coinvolgenti, mirano a stimolare emozioni e azioni positive.

I Video Motivazionali possono essere utilizzati per:

  • Promuovere il proprio brand: utilizza i video motivazionali per associare valori positivi alla tua immagine o al tuo brand. Parlando apertamente di sfide superate e obiettivi raggiunti, potrai ispirare fiducia e fedeltà nei tuoi follower;
  • Stimolare l’azione: i video motivazionali sono un ottimo strumento per motivare gli spettatori a intraprendere azioni positive, sia a livello personale che professionale. Attraverso un messaggio coinvolgente e ottimista, puoi spingere il pubblico a perseguire i propri sogni e obiettivi;
  • Comunicare empaticamente: crea un canale di comunicazione empatico con il pubblico, suscitando emozioni e connessioni profonde. Parlando sinceramente delle tue esperienze e condividendo le tue emozioni, potrai creare un legame autentico con gli spettatori;
  • Coinvolgere il pubblico: concludi il video con una chiara call-to-action, invitando gli spettatori a condividere le proprie esperienze nei commenti o a seguire il tuo profilo per ricevere ulteriori contenuti motivazionali. In questo modo, potrai creare una community attiva e partecipativa.

Struttura standard dei video motivazionali:

  • Riprendi un momento o un’azione specifica da uno o più punti di vista (possibilmente utilizzando un’estetica accattivante che sia in grado di colpire immediatamente il pubblico e attirare l’attenzione);
  • Aggiungi il testo;
  • Aggiungi una musica a forte impatto emotivo e, se serve, il voiceover.

Esempio: Gianluca Gotto, uno scrittore italiano, ha costruito una community affiatata grazie ai suoi video motivazionali in sintonia con i contenuti dei suoi libri. Attraverso un approccio sincero e d’ispirazione, è riuscito a coinvolgere il pubblico e a creare una connessione autentica basata sui valori condivisi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluca Gotto (@gianluca.gotto)

Video Informativi

I video informativi sono strumenti potenti per informare e coinvolgere il pubblico su argomenti specifici. Attraverso tutorial, video divulgativi e dimostrazioni di prodotti, è possibile fornire valore aggiunto al proprio pubblico.

I video informativi possono essere utilizzati per:

  • Informare, educare, dimostrare e divulgare;
  • Mostrare concretamente le tue competenze nel tuo specifico settore;
  • Rafforzare la brand authority.

Struttura standard dei video informativi:

  •  Titolo coinvolgente (della durata di circa 3-5 secondi)
    • Usa parole semplici ma chiare e accattivanti;
    • Attira l’attenzione del pubblico fin dall’inizio del video;
    •  Utilizza parole e concetti familiari già conosciuti dai tuoi utenti.
  • Parte informativa
    • Sintetizza il messaggio in modo chiaro e conciso senza dilungarti troppo. Cerca di mantenere un ritmo serrato per tenere alta l’attenzione dello spettatore e, al contempo, assicurati che il tuo messaggio non perda di comprensione;
    • Spiega un servizio o insegna qualcosa di utile ai tuoi follower;
    • Elenca i diversi benefici che i tuoi follower potranno ottenere seguendo i tuoi consigli o comprando i tuoi prodotti/servizi.
  •  Call To Action, presentazione e coinvolgimento del pubblico
    • Spiega chi sei in poche parole per far capire ai tuoi follower che sei un esperto di quel determinato settore;
    • Indica l’azione che vuoi che il tuo pubblico compia in seguito al video (i video informativi sono format che puntano maggiormente al salvataggio).

Esempio: Sarahinprimopiano, con i suoi video tutorial, ha registrato una crescita significativa del suo profilo, rafforzando il suo brand personale e la sua autorità nel settore. Attraverso una comunicazione chiara e accurata, è riuscita a fornire valore aggiunto al suo pubblico, guadagnandosi la fiducia e la fedeltà dei suoi follower.

Video Vlog

I video Vlog sono una sorta di blog sotto forma di video, uno storytelling visivo che porta gli spettatori nell’intimità della vita quotidiana dell’autore. Attraverso un montaggio semplice e un’attenzione particolare alla narrazione, è possibile coinvolgere il pubblico in un viaggio autentico e personale. Evita di sovraccaricare il video con effetti speciali o transizioni complesse. Mantieni un montaggio lineare e pulito, concentrandoti sulla qualità del contenuto e sulla narrazione.

I Video Vlog possono essere utilizzati per:

  • Raccontare storie autentiche e personali, mostrando eventi, dietro le quinte e momenti significativi della tua vita. Utilizza un linguaggio spontaneo e naturale per creare un senso di vicinanza con gli spettatori;
  • Rafforzare il personal brand;
  • Avvicinare gli utenti ai tuoi valori.

Riprese necessarie nei Video Vlog:

  • Contesto (riprese generali e ampie che mostrano il contesto nel quali ti trovi, sia esso un evento, un paesaggio o altro);
  • Dettagli (mostra dettagli particolari della tua avventura);
  • Momenti importanti (mostrare tutto in un video di pochi secondi è impossibile, perciò concentrati suoi momenti salienti).

Struttura standard dei Video Vlog:

  • Inizia creando il voiceover
    • Fallo per primo per definire le riprese necessarie e il filo narrativo da seguire;
    • Racconta in prima persona;
    • Utilizza un linguaggio discorsivo e facilmente comprensibile;
    • Fai attenzione alla qualità dell’audio.
  • Edita il video
    • Utilizza un montaggio semplice senza troppi effetti;
    • Gioca con transizioni e zoom ma in maniera coerente e senza esagerazioni;
    • Aggiungi i sottotitoli per rendere il video inclusivo.
  • Coinvolgi i tuoi follower
    • Termina il video con una per invitare i tuoi utenti a compiere un’azione (seguirti, salvare il video, condividerlo, acquistare un prodotto o un servizio, condividere un’esperienza ecc.)

Esempio: Whereyouneedtobe, la travel blogger Gabriella Korchmaros, coinvolge il pubblico nei suoi viaggi attraverso video Vlog immersivi e coinvolgenti. Attraverso una combinazione di storytelling visivo e narrazione autentica, è riuscita a trasportare gli spettatori in viaggi emozionanti e avventurosi, creando un legame unico con il suo pubblico.

Editing a sostegno della narrazione

Se le parole sono importanti per comunicare esperienze e sensazioni nei tuoi video, altrettanto importanti sono le immagini e il modo in cui vengono presentate. In questo senso gli effetti e le transizioni da inserire in fase di editing possono dare un sostegno importante al significato stesso della narrazione. Quali sono gli effetti e gli editing più apprezzati su Instagram?

  • Video in bianco e nero (magari per parlare di un problema e della sua soluzione, passando quindi dal bianco e nero al colore);
  • Video con lo sdoppiamento di una persona (magari per parlare di due modi diversi di agire nella stessa situazione o per mostrare punti di vista differenti);
  • Video collage (per mostrare diversi punti di vista, diversi momenti, diverse situazioni vissute nello stesso contesto).

I Reel Instagram offrono un’ampia gamma di opportunità per esprimere la propria creatività, coinvolgere il pubblico e promuovere il proprio brand. Trovare il giusto equilibrio tra formati video e obiettivi di comunicazione è fondamentale per ottenere successo su questa piattaforma in continua evoluzione. Sfrutta le tipologie di video descritte in questo articolo per creare contenuti coinvolgenti, autentici e rilevanti per il tuo pubblico di riferimento. Ricorda sempre di mantenere una comunicazione chiara e autentica, e di coinvolgere attivamente il tuo pubblico attraverso una call-to-action chiara e mirata. Con un approccio strategico e creativo, potrai sfruttare appieno il potenziale dei Reel Instagram per raggiungere i tuoi obiettivi di comunicazione e promozione.

Enrico Rudello - Consulente Marketing Padova

Autore

Enrico Rudello

Sono Enrico Rudello, esperto Consulente di Marketing con un focus specifico sul Marketing Sanitario. Dal 2016, guido Itaca Lab, specializzata nella promozione della visibilità online per strutture sanitarie e professionisti del settore medico. Il nostro obiettivo è chiaro: posizionare i nostri clienti in cima alle preferenze dei loro pazienti attraverso strategie di marketing digitale mirate e efficaci.

La nostra expertise non si ferma qui. Tramite RUÈN, ampliamo il nostro raggio d'azione supportando aziende commerciali nella definizione e nell'implementazione di strategie comunicative capaci di generare coinvolgimento e acquisire nuovi clienti. Collaboro attivamente con enti di formazione di primo piano per equipaggiare i giovani talenti con le competenze necessarie a navigare con successo nel panorama digitale odierno

Altri articoli 
  • 8 errori da evitare per chi usa Snapchat (e come risolverli)

    Tra i vari social media utilizzi Snapchat? Ti capita mai di trovarti a scorrere il tuo telefono senza pensieri? Basta semplicemente toccare le varie app per vedere cosa sta succedendo?

    Continua a leggere

  • Dietro le quinte: 4 suggerimenti per la creazione di pagine di destinazione ottimali

    Le pagine di destinazione sono ancora un pò un mistero per molti operatori del Marketing Digitale. Per ottimizzare la conversione devi però anche creare pagine di destinazione sfruttando diverse tattiche di marketing. La domanda è: quanto sono efficaci?

    Continua a leggere

  • Come fare ricerca di parole chiave per fare SEO: guida per princepianti – I parte

    Mentre Google ci tiene al passo con tutti gli aggiornamenti degli algoritmi che continuano a trasmettere, una cosa è abbastanza coerente per i marketer inbound che cercano di ottimizzare i loro siti web per la ricerca: la ricerca di parole chiave.

    Continua a leggere

  • Mailchimp: come mandare Newsletter in modo professionale e veloce

    Mailchimp è un dei più utilizzati servizi on line di gestione delle Newsletter. Mailchimp lo fa in modo professionale, estremamente veloce e intuitivo.

    Continua a leggere